IL PROGETTO

NAPEE: New Awareness Projects for Earth Environments 

Napee è la prima simil-pelle che nasce dalla canapa; la prima al mondo realizzata in parte dalla polvere di scarto sviluppata nella coltivazione della canapa e il cui intero processo produttivo non prevede l’uso di solventi tossici, ne la realizzazione di scarti . 

Napee è un prodotto innovativo creato da Alessandro Fabbri con la collaborazione di Giuseppe Guido e Furio Piermarioli. Si tratta di un prodotto tessile che ha prerogative similari alla pelle e non solo. E' in grado di assorbire CO2, perché si ottiene da un co-polimero che prevede in buona percentuale, l'uso della polvere ottenuta dalla lavorazione della canapa e da dei bio-polimeri vegetali di nuova generazione.

 

Una delle innovazioni fondamentali nella ricerca di Alessandro Fabbri, sta nell’accoppiatura tra questo composto, che deriva da fonti naturali, rinnovabili e in parte dalla polvere Napee su una base di tessuto di origine vegetale o di varia natura. Il risultato è un prodotto che evita la condensazione, impermeabile e termo-regolabile.

 

La realizzazione di Napee risponde alla necessita di ottenere un risultato che soddisfi più esigenze e con un bilancio di emissione di CO2 al di sotto dello zero ecologico. 

 

La polvere Napee si realizza grazie alla canapa, che dopo i tre mesi di vita, va in macerazione. Dopo il macero ciò che si ottiene viene diviso tra corteccia, la parte legnosa della canapa composta dal 70% di cellulosa e il rimanente 30%  di lignina, cere e oli essenziali.  ogni dettaglio è curato perché tutta la lavorazione sia rispettosa dell’ambiente.

 

I poliuretani usati da Napee sono frutto di una ricerca capillare di materie prime innovative con un nuovo processo di sintesi, per cui alcune parti del processo non possono essere rilevate.

 

Per quanto riguarda Patex 9670/100:

 

Come da schede tecniche, e analisi al carbonio C14, il contenuto BIO-BASED è del 26% sostanza di altissima purezza recentemente sviluppato, derivante dal distillato del liquido di guscio di anacardio, una resina rinnovabile e non commestibile estratta dalla struttura a nido d’ape dell’anacardio

 

Per quanto riguarda Patex 9980/100:

 

Come da schede tecniche, e analisi al carbonio C14, il contenuto BIO-BASED è del 92% circa, Il discorso e molto più complesso, si usano sistemi, base polioli poliesteri idroliticamente stabili utilizzando una tecnologia biologica al 100%. Sono basati da acido dimero C36 e da oli naturali con una struttura ramificata non cristallina.

 

Basse percentuali di oli vegetali ( ricino raffinato e olio di colza ).e di  distillato dal liquido di guscio di anacardio, che forma  una resina rinnovabile e non commestibile estratta dalla struttura a nido d’ape dell’anacardio

 

Le sostanze vengono ricavate da oli vegetali, le coltivazione della materia prima non interferisce con le coltivazioni e prodotti destinati al consumo umano.

 

La tecnologia produttiva è protetta da Napee srls è da Sarp srl.

Il prodotto accoppiato risulta essere al 58% di contenuto BIO-BASE certificato beta test.

Il composto da cui viene creato Napee e utilizzabile non solo come sostituto della pelle nelle sue funzioni più ordinarie, ma ha una larga ed ampia prospettiva di uso:

 

Moda

Automotive

Interior design

Accessori

 

Film in bio polimero / canapa: 

(canapa, lino, ortica, bionailon ecc)

 

                                                                  

FB_IMG_1640686969629.jpg
FB_IMG_1640686987107.jpg
FB_IMG_1640686993866.jpg
selezione_foto_stampa4.jpg
Il Progetto